LEDESMA TRASCINA LA LAZIO AL SAN PAOLO

(fonte: A. De Dilectis/lalaziosiamonoi.it)

Ledesma sale in cattedra al San Paolo e trascina la sua Lazio.
La gara con i partenopei non era partita nel migliore dei modi: le assenze degli infortunati, che hanno di fatto dimezzato la rosa a disposizione di Reja, hanno condizionato molto la squadra  fin dai primi mnuti di gioco. I biancocelesti, scesi in campo con una formazione inedita, però, hanno retto il colpo degli attacchi del Napoli e sono riusciti a portare a casa un punto d'oro. Il grande merito di questo va attribuito anche a uno dei grandissimi protagonisti della serata del San Paolo: Cristian Daniel Ledesma. Il centrocampista italo-argentino ha dato un contributo importante sotto il profilo fisico e tattico lottando e correndo per 90 minuti. "A Napoli dobbiamo cercare di fare meglio delle partite precedenti, bisogna sempre cercare di migliorarsi", aveva detto il mediano biancoceleste mercoledì sera a margine della festa di Radiosei. Uomo ricco di valori e professionista esemplare,  questa sera Ledesma  è passato dalle parole ai fatti,  mantenendo le promesse e sfoderando una prestazione maiuscola . Capitano della squadra della prima società della Capitale, esponente di spicco dello spirito della lazialità in campo, Ledesma si è schierato, com'è solito fare, in prima fila e combattuto la sua battaglia personale in mezzo al campo dominando la zona di competenza. Ha schiacciato nettamente i dirimpettai del centrocampo napoletano sbagliando pochissimo e rendendosi sempre disponibile ai compagni in fase di ripartenza. Ha dimostrato, ancora una volta, quanto indispensabile sia il suo lavoro nell'economia del gioco biancoceleste. Quando la sua squadra può contare nella sua buona vena tutto sembra più facile.

(Sabato, 19 Novembre 2011)
Torna indietro