CARO REJA ORA PER LEDESMA TOCCA A TE di G. De Angelis

(fonte: Lazialita.it)


Siamo ritornati alle solite situazioni lotitiane. Non ci si può sognare di gioire per un grande acquisto come Hernanes che subito bisogna tornare a soffrire per altre vicende. La situazione in questione negli ultimi giorni è proprio quella relativa a Cristian Ledesma, contratto in scadenza, Juve e Fiorentina alle porte.
Conosciamo oramai il pensiero di Lotito e Tare, nessuno dei due si strapperà i capelli qualora l'argentino non rinnovasse, ma per i tifosi della Lazio sarebbe un duro colpo. Lo sarebbe anche per Reja, che su Ledesma ha costruito la rinascita biancoceleste dello scorso anno, con conseguente raggiungimento della tanto sospirata salvezza.
Il tecnico friulano ha già detto che in squadra nessuno è in concorrenza con Ledesma, neanche Hernanes: il suo è un ruolo particolare, la sua posizione è cruciale all'interno di un discorso tecnico-tattico ben stabilito. La situazione non è delle più rosee, la proposta della Lazio potrebbe essere più corposa, il contratto equiparato a quello dei top player, ma Lotito non si smuove.
La società anche questa volta vuole affermare le proprie volontà, l'ennesimo dentro o fuori che non fa il bene della squadra. La sensazione è che a questo punto solo Reja possa fare qualcosa, ora tocca al mister imporsi. Possibile che per un milione di euro la Lazio debba perdere un giocatore che ti garantisce 38 partite l'anno e che mezza serie A cerca?
Siamo alle solite, il miglioramento si raggiunge solamente gettando basi solide e confermando i pezzi pregiati che si hanno in casa.
Basterebbe un Ledesma in più per fornire maggiore qualità ad un centrocampo a cui già manca un mediano di gamba che possieda il cambio passo. Senza l'argentino sarebbe tutto più difficile, a volte sono le piccole cose che fanno la differenza.

Guido De Angelis

(Martedi, 17 Agosto 2010)
Torna indietro